Dal mare ai monti

Itinerario tra boschi e tradizioni, natura e archeologia: marina di Roseto Capo Spulico

Il Castello di Roseto Capo Spulico, edificato nel X secolo, fu requisito da Federico II di Svevia ai Cavalieri Templari nel 1229, dopo il loro tradimento nella VI Crociata in Terra Santa. L’edificio presenta due possenti torri, quella merlata è più alta e a pianta quadrangolare. All’interno si apre un ampio cortile, con una cisterna centrale, i resti delle scuderie, i grandi saloni di rappresentanza e le stanze, arredate in stile medioevale, che un tempo ospitarono la Sacra Sindone. Attualmente il castello è sede di un ristorante con sala per ricevimenti.

Il “biondo tardivo” di Trebisacce, dalle eccezionali caratteristiche organolettiche, è una varietà di arancia che matura in tarda primavera grazie al microclima dell’Alto Jonio: l’azione mitigatrice del mare e i rilievi del Pollino, che impediscono ai venti freddi settentrionali di soffiare sugli agrumeti,rendono l’inverno meno rigido e fanno di Trebisacce una delle principali oasi di agrumi della regione.

Il territorio di Amendolara, tra la costa jonica e le pendici dello Sparviere, è un vero campionario di culture, dall’età protostorica a quella bizantina. Molti reperti sono conservati nel Museo Archeologico ‘Vincenzo Laviola’, nel centro del borgo: vasi in terracotta, armi, gioielli e arnesi in metallo del XII secolo a.C., corredi funerari, ceramiche, reperti metallici e migliaia di pesi fittili. Particolari sono le iscrizioni in greco su alcune di queste suppellettili.

Castello di Roseto Capo Spulico

Si parte da Marina di Roseto Capo Spulico con il Castello Petrae Roseti e lo scoglio a incudine, sulla SS.106 per Amendolara si arriva a Contrada Colfari e alla Torre Spaccata, per poi raggiungere Marina di Amendolara con l’omonima Secca. Si prosegue verso Masseria Lista e a Piano della Lista si visitano i preziosi resti archeologici. Verso Amendolara si incontrano la Chiesa dell’Annunziata, la Cappella di San Giuseppe, il castello e le Chiese di Santa Maria, Santa Margherita e Santa Lucia. Imboccando la SP .266 si arriva a San Giovanni con la Chiesa omonima e al Pianoro di San Nicola con gli scavi dell’antica Lagaria; superata la località Pietra Stoppa si raggiunge il Bosco di Straface, dove a quota 800 metri si erge la Chiesa della Madonna delle Grazie, da cui raggiungere il Timpone Vetrici. Si ritorna sulla SP .266, si svolta per Castroregio lungo il fiume Ferro e attraverso la SP.155 si arriva alla Chiesa della Madonna della Neve nel bosco. Sulla SP.153 si raggiunge Alessandria del Carretto con la sua bella Chiesa di S. Alessandro e il Museo di Storia della Cardiochirurgia.

Cappella dell’Annunziata ad Amendolara.

Per gli escursionisti, dal rifugio Tappaiolo si può raggiungere il monte Sparviere attraverso i boschi della Difisella e Spinazzeta, e presso il Vallone Lupara si arriva alla Chiesa della Madonna dello Sparviere. Prendendo la SP.153 si raggiunge Albidona con la Chiesa della Madonna del Cafaro e la Torre; procedendo per Contrada Mostarico si raggiunge Trebisacce, con una possibile visita alla Chiesa Madre di San Nicola di Mira, mentre tappa obbligatoria è alla Torre del Saraceno, svoltando a destra, e ai famosi Giardini delle arance di qualità Biondo Tardivo. Si devia poi verso l’area archeologica di Pianoro del Broglio e quindi alla Cappella di San Giuseppe. L’itinerario termina tornando a Marina di Roseto Capo Spulico.

Località di partenza e arrivo: Marina di Roseto Capo Spulico
Località intermedie e chilometraggio parziale
Marina di Roseto Capo Spulico –
Torre Spaccata di Roseto Capo Spulico 3,3 km
Torre Spaccata di Roseto Capo Spulico –Marina di Amendolara 2 km
Marina di Amendolara – Amendolara 4 km
Amendolara – Castroregio 15,4 km
Castroregio – Alessandria del Carretto 17 km
Alessandria del Carretto – Albidona 15,6 km
Albidona – Trebisacce 15 km
Trebisacce – Torre del Saraceno 5,8 km
Torre del Saraceno – Marina di Roseto Capo Spulico 27 km
Chilometraggio totale: 105,1 km
Come arrivare: Da nord, A.3 fino a Sibari, SS.534 fino al bivioper la SS.106 Jonica, proseguire in direzioneTaranto fino a Roseto. Da sud, A.14 fino a Taranto, proseguireper la SS.106 Jonica fino a Roseto in direzione Reggio Calabria.

NUMERI UTILI

Albidona

Da visitare:
  • Monte Mostarico
  • Chiesa Santa Maria del Cafaro
  • Chiesa Madre
  • Torre

Municipio Albidona
Palazzo di Città Vico II Principe Umberto 87070 Albidona (Cs) Telefono: 098152001 – 098152073 Fax 0981502868 comune.albidona.cs@legalmail.it www.comune.albidona.cs.it
Chiesa Madre di San Michele Arcangelo
Via Municipio, 1 87070 Albidona (Cs) Telefono:098152078

Alessandria del Carretto

Da visitare:
  • Chiesa madre
  • Museo Chidichimo
  • Monte Sparviere
  • Rifugio Tappaiolo

Municipio Alessandria del Carretto
Palazzo di Città Piazza Municipio 87070 Alessandria del Carretto (CS) Telefono e fax: 098153006 – 098153290 alessandriadelcarretto@postecert.it www.comune.alessandriadelcarretto.cs.it
Chiesa Madre di Alessandria del Carretto
Piazza del Popolo 87070 Alessandria del Carretto (Cs)
Museo “Chidichimo”
Comune: Alessandria del Carretto Via Difisella Telefono: 098153006 (Comune) Orario di apertura: Su richiesta. Giorno di chiusura: Domenica. (apertura su prenotazione) Ingresso: Gratuito. Visite guidate: Previste. Come arrivare: Dalla SS.106 si prende l’uscita Trebisacce Nord – Albidona e si prosegue per Alessandria del Carretto.

Amendolara

Da visitare:
  • Castello
  • Secca di Amendolara
  • Chiesa Madre
  • Opere Sassone
  • Bosco di Straface
  • Museo archeologico Vincenzo Laviola

Municipio Amendolara
Palazzo di Città Piazza Sassone, 3 87071 Amendolara (Cs) Telefono: 0981911050 Fax: 0981911900 www.comune.amendolara.cs.it
Chiesa Madre di Santa Margherita Vergine e Martire
Via Chiesa 87071 Amendolara (Cs) Telefono:0981911205
Museo Archeologico Vincenzo Laviola
Comune: Amendolara Piazza Giovanni XXIII Proprietà e Gestione: Statale –Soprintendenza ai Beni Archeologici Telefono: 0981911329 Orari di apertura: 9:00/16:30 – domenica 9:00/13:00 Giorno di chiusura: Lunedì Ingresso: Gratuito Come arrivare: SS.106 per Amendolara, tra Roseto Capo Spulico (a nord) e Trebisacce (a sud).
Sala consigliare del Comune di Amendolara - opere di Antonio Sassone
Comune: Amendolara Piazza Sassone, 3 Telefono: 0981911050 www.comune.amendolara.cs.it Orari di apertura: Accessibile negli orari di ufficio. Lunedì e giovedi anche dalle 16.00 alle 18.00. Come arrivare: Dalla SS.106 uscita Amendolara Scalo e proseguire per Amendolara centro storico.

Castroregio

Da visitare:
  • Chiesa Madonna della Neve
  • bosco foresta
  • centro storico
  • frazione Farneta

Municipio Castroregio
Palazzo di Città Via Brigna, 15 87070 Castroregio (Cs) Telefono: 0981912015 www.comune.castroregio.cs.it
Cappella della Madonna della Neve
Località Foresta Castroregio (Cs) Telefono:0981912067

Roseto Capo Spulico

Da visitare:
  • Castello
  • Museo Etnografico
  • Scoglio Incudine
  • lungomare
  • Chiesa di Santa Maria della Consolazione

Municipio Roseto Capo Spulico
Palazzo di Città Via N.Converti, 2 87070 Roseto Capo Spulico (Cs) Telefono: 0981913341 Fax: 0981913005 www.comune.rosetocapospulico.cs.it
Castello di Roseto Capo Spulico
Comune: Roseto Capo Spulico Ubicazione: Lungomare lato nord Telefono: 0981913479 – 0981913634 castellofedericiano@libero.it    www.castellofedericiano.it Orari di apertura: 9:30/15:00 – 18:30/20:00 Giorno di chiusura: Martedì. Ingresso: A pagamento. Visite guidate: Previste su prenotazione.
Museo Etnografico della Civiltà contadina - Roseto Capo Spulico
Comune: Roseto Capo Spulico Via Niccolò Converti Telefono: 0981913085  Cell. 3406476151 (Sig. Leonardo Salamone,presidente e referente scientifico). Orario di apertura: 9:00/13:00 –16:00/21:00 Ingresso: Gratuito. Visite guidate: Previste su prenotazione. Come arrivare: Dalla SS.106, all’altezzadel Castello di Roseto C.S., si svolta per Roseto Centro. Il museo si trova in Piazza Giovanni XXIII - Palazzo Municipale

Trebisacce

Da visitare:
  • Giardini
  • Chiesa Madre di San Nicola
  • Area archeologica Broglio
  • Bastioni
  • Museo etnografico Ludovico Noia

Municipio Trebisacce
Palazzo di Città Piazza della Repubblica 87075 Trebisacce (Cs) Telefono: 0981550211 Fax: 098158388 statocivile.comunetrebisacce.cs@legalmail.it www.comune.trebisacce.cs.it
Chiesa Madre di San Nicola di Mira
Piazza Progresso 87075 Trebisacce (Cs) Telefono: 098151152 0981507301
Museo e Parco Archeologico Broglio di Trebisacce
Comune: Trebisacce Via Savoia - Broglio di Trebisacce Proprietà e gestione: Comunale. Telefono: 0981550211 (Centralino del Comune) Telefono: 0981550236 (Enzo Roseto, referente per prenotare visita) Orari di apertura: 8:00/14:00 tutti i giorni (chiamare prima) Ingresso: Gratuito Visite guidate: Previste nel sito archeologico in Agosto Come arrivare: SS.106, uscita Trebisacce Sud/Giardini. La strada campestre supera con un guado lastricato il torrente Marzuca e si immette tramite una stretta valle nel complesso dei terrazzi di Broglio, lasciando sulla sinistra l’altura del Castello e sulla destra la cosiddetta punta dell’acropoli.
Museo etnografico “Ludovico Noia”dell’Arte Olearia e della Cultura contadina
Comune: Trebisacce Via dei Massari Telefono: 3389510816 (Piero de Vita, direttore del Museo) www.trebisacce.net Museo privato. Prenotazione obbligatoria nella stagione invernale per i giorni feriali. Orario di apertura: In estate 10:00/13:00 – 16:30/21:00 (prolungabile su prenotazione). In inverno sabato e domenica 10:00/13:00 – 15:30/19:00 (apertura Lunedì e Venerdì su prenotazione). Nella stagione invernale il Museo è visitabile solo sabato e domenica (stessi orari estate). Ingresso: Gratuito. Visite guidate: Previste. Come arrivare: Dalla SS.106 si prende l’uscita verso Trebisacce centro storico. Il museo si trova in Via dei Massari ed è accessibile a piedi. Parcheggio in Piazza Calvario oppure Piazza Ferrari, dietro la Chiesa Madre.

Torna a Alto Jonio Cosentino: un territorio sospeso tra storia, fede e natura