Parchi

Parco Nazionale del Pollino

Pini loricati

Pini loricati nel Parco Nazionale del Pollino

La maestosità dei massicci del Pollino e dell’Orsomarso, i paesaggi scolpiti dalla natura alle prime luci dell’alba e al tramonto, i mille colori delle stagioni, i 56 centri storici in cui albergano tradizioni millenarie, sono solo alcune delle tante peculiarità dell’area protetta calabro-lucana. Il pino loricato, i cui scenografici esemplari sono un ricordo dell’ultima glaciazione, è oggi il simbolo del più grande parco naturale d’Italia. Abeti bianchi, faggi, tassi, gigli rossi, santoreggia, lavanda, meli selvatici caratterizzano la flora del territorio. Aquile nere, gracchi corallini, nibbi reali, driomi, lupi appenninici, caprioli autoctoni di Orsomarso e lontre abitano le foreste del Parco, offrendo uno scorcio di ecosistema perfetto, meta ideale per amanti della mountain bike, del rafting, della speleologia, del birdwatching e del trekking.

Parco Nazionale della Sila

Raggiungibile comodamente dall’area ionica,come dall’area tirrenica, il Parco Nazionale della Sila è il primo Parco naturale della Calabria, fondato per tutelare il patrimonio naturale della Sila Grande e offrire un’ampia gamma di servizi ai molteplici tipi di turismo che le sue peculiarità uniche attrae: i musei tematici (storia dell’olio, artigianato silano), i centrivisita (Cupone sul lago Cecita), i paesi del Parco(Longobucco e Bocchigliero), aree attrezzate per famiglie e disabili, impianti di risalita e piste per sci di fondo per gli amanti degli sport invernali,strutture ricettive dove ritemprarsi e assaporare porcini e piniculi, i funghi tipici del luogo. Inoltre,un’associazione di Guide Ufficiali offre la propria competenza garantendo un servizio essenziale per chiunque voglia conoscere al meglio questo gioiello naturale della Calabria.